La prima fattura

emissione fattura

La prima fattura con myfoglio, cosa fare:

La compilazione della prima fattura con myfoglio è un passaggio molto importante per la predisposizione del tuo profilo, per questo oltre a questa rapida guida, avrai anche un supporto diretto durante la compilazione stessa.

Ripassiamo insieme quindi i principali punti per la compilazione della prima fattura :

  1. inserire numero successivo alla tua ultima fattura e indicare data del documento
  2. inserisci il nominativo del tuo cliente, myfoglio ricorderà in automatico per le prossime volte l’anagrafica inserita
  3. specifica se il documento dovrà essere in valuta differente da quella che solitamente utilizzi
  4. inserisci eventuale indirizzo di destinazione se diverso da quello principale
emissione fattura

Inserimento dettaglio fattura:

  1. myfoglio ti permette di distinguere se stai inserendo una descrizione di spesa o di prodotto/servizio, in modo da determinare sulla base del tuo profilo fiscale come gestire le spese dai totali imponibili
  2. inserisci la descrizione di dettaglio, anche qui myfoglio ricorderà in automatico per le prossime volte l’anagrafica inserita
  3. scegli il tuo profilo fiscale
  4. verifica che i conteggi sia corretti, confrontandoli con la tua precedente fattura o chiedendo conferma al tuo commercialista
  5. seleziona eventuale valuta di concambio nel caso tu abbia bisogno di fatturare ad un cliente con valuta differente
emissione fattura

Modalità di pagamento ed altro:

  1. indicare lo stato di pagamento del documento, nel caso indicare le modalità e la scadenza. Nel caso si abbia bisogno di specificare più rate, selezionare la voce “definisci piano di pagamento”
  2. se richiesto indicare la banca di appoggio e relativo IBAN, che verranno ricordati da myfoglio per le prossime in automatico
  3. inserire eventuali note ad uso interno o da riportare nel documento
  4. scegliere il tipo di template che si vuole utilizzare nel pdf finale
  5. impostare eventuale ricorrenza di generazione automatica del documento, nel caso ad esempio sia un canone ripetitivo
  6. allegare eventuale documento a supporto della fattura, come ad esempio conferme ordine, collaudi, foto della merce o altro.
  7. Salvare per confermare la creazione del documento